Blog: http://emozioni-tossiche.ilcannocchiale.it

spettri

sogni che non hanno senso popolano un sonno che non è riposo, sogni di cimiteri, cimiteri gotici, angeli di pietra su tombe ricoperte di maestose muffe, nomi incisi sulle lapidi, nomi che conosco, nomi che non ho mai sentito ma che chissà come sono finiti nella mia mente. Alti cipressi mossi dal vento, erba verde umida di ruggiada, cieli grigi, rumori lontani, spettri, spettri di ieri, spettri di oggi, e uno, uno più grande di tutti, uno che fa più paura degli altri, uno che mi fa scappare via, lontano, lontano dalla mia stessa mente: è quello di domani.

Pubblicato il 14/4/2009 alle 12.0 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web